Cinema in musica al Mulino Scodellino

L'importanza della musica nel cinema e del cinema per la musica

Lunedì 8 luglio - The Rocky Horror Picture Show di Jim Sharman (1975 - 100’).

Un autentico gioiello, perfetto nel ritmo e nell’efficacia di trasportare lo spettatore lungo le note della travolgente colonna sonora. Indimenticabile la meravigliosa prova attoriale di Tim Curry nei panni di Frank-N-Furter.

Lunedì 15 luglio - The Blues Brothers di John Landis (1980 - 133’).

Un’indelebile colonna sonora scandisce le vicende dei protagonisti, con innumerevoli gag, mirabolanti inseguimenti e humor demenziale.
John Belushi (Jake Joliet Blues) alza in maniera inarrivabile gli standard comici dell’epoca, per non parlare della sua innata presenza scenica.

Lunedì 22 luglio - La febbre del sabato sera di John Badham (1977 - 119’).

Nessun film più de ‘La febbre del sabato sera’ ha rappresentato meglio l’esplosione della disco-music alla fine degli anni ‘70. Allo stesso tempo iconico e kitsch. Travolgente e con forti messaggi sociali.